Dottorandi curriculum storico

Luca Macale - Curriculum Storico XXXVIII Ciclo

L’immagine dei Persiani nelle fonti letterarie greche dalle prime attestazioni fino a Erodoto

Lo scopo della ricerca è di analizzare le fonti letterarie greche sui Persiani, precedenti e contemporanee a Erodoto, per osservare come e se l’immagine di questa popolazione sia cambiata nel corso del tempo. Queste testimonianze, inoltre, possono essere confrontate con quanto sui Persiani si trova nelle Storie al fine di considerare il rapporto tra Erodoto e le altre fonti su questo argomento.


Giuseppe Bonaccorso - Curriculum Storico XXIX Ciclo

Tra Atene e la Persia: le città greche d’Asia nel V sec. a.C.

Il progetto di ricerca si propone di far luce sulle relazioni socio-politiche nelle città greche d’Asia Minore nel V secolo a.C., in particolare durante la Pentecontaetia, considerando l’area microasiatica come luogo di confronto tra i tentativi di espansione dell’impero ateniese da una parte e il rapporto con l’impero achemenide dall’altra.

All’interno del periodo compreso tra le due grandi guerre della grecità classica, il progetto di ricerca intende ricostruire le tappe significative delle relazioni delle città greche d’Asia Minore con Atene e la Persia, affiancando lo studio delle fonti letterarie, epigrafiche, archeologiche e numismatiche.


Riccardo Braga - Curriculum Storico XXIX Ciclo

Senatus consulta conservati per via epigrafica

Il progetto di ricerca si prospetta come uno studio di epigrafia giuridica romana e intende esaminare in modo sistematico l’intero corpus dei senatus consulta attestati dalle fonti epigrafiche. La tesi analizzerà la documentazione epigrafica dal punto di vista sincronico e diacronico e si focalizzerà sulle modalità di redazione e pubblicazione dei decreti senatori.


Giulia Cocchiara - Curriculum Storico XXIX Ciclo

Severo Alessandro e la cultura contemporanea

Attraverso Cassio Dione, Erodiano, l’Historia Augusta (in particolare Alexander Severus Aeli Lampridi) e varie altre fonti (non solo letterarie), la ricerca tratta la παιδεία di Severo Alessandro e il disegno politico del suo avvento (con il ruolo importante della soggettività femminile, cioè di Mesa e Mamea); il suo rapporto con gli intellettuali (mecenatismo), con le opere di Filostrato (Apollonio di Tiana, Eroico, Ginnastica), con le religioni; il Consilium principis, gli atti di governo, i rescripta e le constitutiones utili a illuminare i problemi trattati. L’idea centrale è una caratterizzazione culturale della politica di Severo Alessandro, tra continuità e prefigurazione di futuri sviluppi.


Chiara Maragna - Curriculum Storico XXIX ciclo

La corruzione in Grecia: le fonti di V secolo

Scopo della mia tesi è un esame del fenomeno della corruzione nella Grecia tardo-arcaica e classica attraverso le fonti di quinto secolo, storiche (Erodoto, Tucidide) e comiche (Aristofane, Cratino, Eupoli, Teleclide). Benché si tratti di un costume diffuso, questo insieme di testimonianze non è mai stato oggetto di uno studio esaustivo. La mia tesi fornisce dunque un'accurata analisi dei casi di corruzione a noi noti, effettivi o (più spesso) solamente supposti.


Sferruzza Marco - Curriculum Storico XXIX Ciclo

L’oplitismo e le guerre persiane: Erodoto e il tardo arcaismo

L’oplitismo è al centro di un lungo dibattito storiografico riguardante sia la sua origine ed evoluzione che il suo ruolo nella civiltà greca. La presente ricerca mette alla prova le diverse teorie moderne confrontandole con le fonti antiche, in particolare la storiografia, e focalizzandosi sul periodo a cavallo tra sesto e quinto secolo a.C., periodo critico in cui l’oplitismo emerge nelle fonti letterarie. Ne risulta un’immagine di combattimento oplitico fluida e mutevole nel tempo e nello spazio, ma anche nettamente definita, sul piano ideologico, anche a seguito delle guerre persiane.


Giovanni Almagno - Curriculum Storico XXX Ciclo

Donis militaribus donati. Il “peso” delle decorazioni militari negli avanzamenti di carriera

Il progetto si propone di analizzare, attraverso il riesame complessivo della documentazione epigrafica che ne riporti testimonianza, l’effettivo valore dei dona militaria concessi per taluni meriti ai diversi quadri dell’esercito romano. In particolar modo lo studio si concentra su quegli esponenti dell’ordine equestre che furono così fregiati per capire, attraverso l’analisi degli sviluppi successivi delle loro carriere e di quelle dei loro discendenti, il reale beneficio o la sterile influenza delle decorazioni militari.


Angela Granzo - Curriculum Storico XXX Ciclo

L’oligarchia in Grecia dopo le tirannidi: lepoleis dell’Istmo

Obiettivo del progetto è esaminare gli ordinamenti oligarchici in Grecia tra il VII e il IV secolo a.C., facendo riferimento all’area dell’Istmo di Corinto (Megara, Corinto, Sicione, Fliunte).

Si analizzeranno tali oligarchie

  1. come fenomeno politico: competenze dei magistrati annuali, ruolo del consiglio e dell’assemblea e loro rapporto con il raggio di estensione della cittadinanza.
  2. come fenomeno sociale ed economico: rapporti esistenti tra le classi sociali sotto i governi oligarchici, e rapporti tra le famiglie nobili all’interno di una stessa oligarchia.
  3. come fenomeno culturale e antropologico: stili di potere e caratterizzazione “aristocratica” delle oligarchie.

Ilaria Grossi - Curriculum Storico XXX Ciclo

I prefetti urbani di Roma tra il 423 ed il 599 d.C.: un'analisi prosopografica

Il progetto si propone di compiere un'analisi prosopografica dei prefetti urbani di Roma tra l'età di Valentiniano III e il VI secolo, in considerazione del fatto che la caduta dell'Impero Romano d'Occidente non comportò la scomparsa della funzione cittadina. Il riesame complessivo della documentazione epigrafica, giuridica e letteraria, alla luce delle più recenti pubblicazioni, e lo studio di nuove iscrizioni permetteranno di riconsiderare l'effettiva durata degli incarichi prefettizi e il posto loro riservato nell'evoluzione delle carriere, il cui prestigio sociale si esplica tramite un conservatorismo perpetrato attraverso strategie matrimoniali tra le famiglie senatorie più importanti. Lo studio analitico dei prefetti urbani sarà seguito da un'indagine sistematica sulla prefettura urbana, attraverso la persistenza e l'evoluzione dei diversi settori di competenza e delle varie sfere funzionali a lei riservate.


Sara Meloni - Curriculum Storico XXX Ciclo

I Monumenta columbariorum: contributo alla storia sociale della Roma primo-imperiale

Il progetto ha come obiettivo lo studio sistematico del materiale epigrafico proveniente da una specifica tipologia di edificio sepolcrale romano di epoca imperiale, i cosiddetti “colombari”, propri dell’età giulio-claudia e del suburbio della città di Roma, al fine di individuare attraverso le informazioni restituite dai testi iscritti le caratteristiche socio-economiche e culturali del gruppo di individui che di questo tipo di edifici ha fatto uso e di comprendere le motivazioni che sono state alla base del loro sviluppo e della fine del loro utilizzo.


Renata Centola - Curriculum Storico XXXI Ciclo

Mobilità geografica nel Latium vetus e adiectum

La ricerca si propone di studiare, attraverso le attestazioni in lingua latina e greca, il fenomeno della mobilità delle persone da e verso il Latium. Al fine di giungere a risultati il più possibile completi, saranno considerati sia i casi di mobilità regionale e interregionale, sia quelli di mobilità a lungo raggio. Dopo una prima valutazione del numero di stranieri nei singoli centri urbani, si indagherà in modo più approfondito su determinati gruppi di emigrazione (quali, ad esempio, i militari, i mercanti, i coloni), sui vari flussi migratori e sui complessi processi di integrazione. L’indagine sarà limitata al Latium e l’arco cronologico considerato andrà dalla media età repubblicana al III sec. d.C.


Valeria degli Abbati - Curiculum Storico XXXI Ciclo

Storia e composizione dei contingenti militari nell’etá del bronzo: Mesopotamia, Siria e Anatolia

Mediante lo studio delle iscrizioni reali, delle cronache e delle Res Gestae, ma anche dei documenti amministrativi, degli atti giuridici e degli archivi privati, si tenterà di ricostruire la storia e composizione dei contingenti militari. Le informazioni numeriche dei soldati nei diversi schieramenti sembrano essere sensibilmente eterogenee cronologicamente e geograficamente, ma in alcuni casi è possibile rintracciare nelle fonti informazioni preziose come i procedimenti per il reclutamento di soldati locali e mercenari o il nome di personaggi di particolare spicco.

Si tenterà di delineare da documenti giuridici e amministrativi il ruolo dei contingenti militari in tempo di pace.  


Gianluca Mandatori - Curriculum Storico XXXI Ciclo

Circolazione monetale ed economia fra Latium Vetus e Latium Adiectum

La presente ricerca offre un’indagine sull’economia antica del territorio di confine tra Lazio Meridionale e Campania Settentrionale, riservando particolare attenzione ai dati numismatici – quali rinvenimenti sporadici, ripostigli e tesoretti – che verranno utilizzati come testimoni principali per l’indagine storica. Nel dettaglio, focalizzandoci sul periodo compreso fra la Prima e la Seconda Guerra Punica, verranno sistematicamente trattate e catalogate le emissioni delle singole Colonie di Diritto Latino della regione – monete caratterizzate da una non casuale affinità ponderale e tipologica – e si studierà la diffusione dei nominali romano campani, cercando di fornire ulteriori dati positivi e propositivi al dibattito sulla datazione del denarius.


Massimiliano Mori - Curriculum Storico XXXI Ciclo

Cariche e figure istituzionali delle città presenti sulla costa egea dell’Asia Minore fino alla conquista romana

Lo studio si propone di indagare le fonti epigrafiche sulla presenza di cariche eponimiche e non, che esprimano partecipazione alla vita politica, religiosa, diplomatica, economica delle varie città. All’interno di questa ricerca si pone particolare attenzione ai casi di cambio di eponimia. L’obiettivo è quello di capire in che modo le cariche esaminate prendessero parte al complesso organismo dell’istituzione statale. L’itinerario, partendo dall’isola di Rodi, procede all’interno della costa, da dove giunge alla Frigia Ellespontica.


Giacomo Pedini - Curriculum Storico XXXI Ciclo

Erodoto e l’imperialismo ateniese

Così come indicato dal titolo, ‘Erodoto e l’imperialismo ateniese’, il nostro lavoro di ricerca si propone principalmente di indagare il pensiero erodoteo concernente l’imperialismo, i modi della rappresentazione di esso, inoltre della sua concettualizzazione, soprattutto in quanto legati alla politica ateniese. Il lavoro si preoccuperà di mostrare in quale misura alcuni aspetti delle moderne teorie sull’imperialismo siano implicati o analogici a modi della riflessione erodotea. Nel perseguire questo proposito, sarà adottato un approccio comparativo, che mostri le differenze e le somiglianze tra gli imperialismi ateniese e persiano.        


Cristina Carabillò - Curriculum Storico XXXII Ciclo

Procedure di voto nella Grecia di età arcaica e classica: funzionamento e significato

La ricerca si propone anzitutto di approfondire il funzionamento delle procedure di voto vigenti ad Atene tra il V e il IV secolo a.C. (cheirotonia, psephophoria, ekphyllophoria), in seno ai principali organi della vita politica e giudiziaria della città: Assemblea, Consiglio e Tribunale popolare. Il campo di indagine sarà quindi ampliato, nel tempo come nello spazio, prendendo in considerazione orizzonti cronologici diversi dall’età classica e realtà geografiche alternative ad Atene, per i quali vi sia documentazione (letteraria, epigrafica, archeologica). L'obiettivo perseguito è quello di verificare il rapporto esistente tra sistema di voto e forma di governo, nonché l'influenza che specifiche vicende storiche possono avere avuto sul funzionamento delle procedure di votazione.


Davide Morelli - Curriculum Storico XXXII Ciclo

Il filellenismo antico: Lucio Emilio Paolo e i suoi contemporanei

La ricerca si propone di indagare la questione del filellenismo nell’antichità (sia come termine che come insieme di caratteristiche o comportamenti assunti nell’età romana medio-repubblicana), mettendolo in relazione alle considerazioni storiografiche svoltesi dall’Ottocento all’età contemporanea. Scopo precipuo sarà, in particolare, tentare di ridefinire almeno in parte i contorni storici del personaggio di L. Emilio Paolo Macedonico; un’altra specifica linea di ricerca tenterà di comprendere quanto, seguendo le suggestioni di studi recenti, le correnti ideologiche ottocentesche abbiano influito sull’analisi storiografica del periodo dell’imperialismo romano.


Edoardo Zanetti - Curriculum Storico XXXII Ciclo

Economia fluviale nella regione di Lagaš in epoca Ur III

Le finalità del presente progetto di dottorato si concentrano sullo studio qualitativo e quantitativo del prodotto interno della regione di Lagaš scambiato per via fluviale. Le fonti indagate comprendono principalmente i testi amministrativi, relativi all'epoca Ur III, provenienti dall'archivio di Girsu. L'analisi tipologica e lo studio delle quantità con cui i prodotti circolavano permetterà di comprendere il tipo di economia del delta del Tigri e il reale impatto economico alla fine del III millennio. Sarà, infine, indagato il raggio d'azione dei singoli enti amministrativi addetti alla gestione dei traffici fluviali con l'obiettivo di percepire l'effettiva realtà politica interna alla regione.


Andrea Zuccaro - Curriculum Storico XXXII Ciclo

Commento storico-epigrafico alla vita svetoniana di Tiberio

Il mio progetto di tesi mira a realizzare una riflessione storica sulla figura di Tiberio e sul significato del suo principato, seguendo la biografia di Svetonio, il cui racconto sarà tuttavia messo a confronto sia con le pagine di Velleio Patercolo, Tacito e Cassio Dione, sia con i dati forniti dalle iscrizioni latine e greche, dalle monete e dai papiri. Al commento capitolo per capitolo della narrazione svetoniana seguiranno un’indagine prosopografica degli amici e dei nemici di Tiberio e un approfondimento sulla legislazione d’età tiberiana e gli interessi culturali del princeps.